Expo, Uiv: "Il vino sia un volano per lo sviluppo territoriale"

 

“Il sistema del vino italiano può e deve essere sempre più un volano per lo sviluppo del territorio, sia dal punto di vista paesaggistico sia da quello economico. Nella terra, che rispettiamo e amiamo da generazioni, troviamo un fedele alleato, una risorsa unica che ci consente, nel rispetto totale dell’ambiente e della biodiversità, di offrire valore a chi consuma i nostri prodotti e anche a chi sceglie di visitare il territorio che ci ospita”.

Leggi tutto...

Vino, addio al sapore di tappo

tappo-vino-packagingVino, addio al 'sapore di tappo' grazie a un brevetto made in ItalyTRENTO - Addio al sentore di tappo nelle bottiglie di vino. L'azienda trentina Brentapack, del gruppo vicentino Labrenta, e il dipartimento di Fisica dell'Università di Trento hanno dato vita a un progetto di ricerca contro il fenomeno più temuto dai produttori di vino di tutto il mondo.

Il brevetto, interamente made in Italy, consiste nella decontaminazione delle chiusure in sughero per il comparto vinicolo. Avviato nel 2013, lo studio riguarda la sanificazione del tappo, ovvero il processo che permette di eliminare il rischio che questo venga attaccato dal Tca, il tricloroanisolo, composto responsabile appunto del fastidioso "gusto di tappo".

Leggi tutto...

Vino Torre Quarto protagonista a "Bacco nelle Gnostre"

Torna il tradizionale appuntamento con la sagra Bacco nelle Gnostre, in programma l'8 ed il 9 novembre a Noci. In questa edizione a deliziare i palati della gente non sarà più il vino novello ma i vini di diverse cantine pugliesi. Le cantine Torre Quarto saranno presenti con le migliori etichette per permettere la degustazione di vini di ottima annata.

Vendemmia 2013: le cifre definitive Assoenologi

Vendemmia 2013: le cifre definitive Assoenologi indicano una produzione tra i 47 e i 48 milioni di ettolitri di vino, +15% sul 2012. Ottima vendemmia per i bianchi, qualche punto interrogativo per i rossi raccolti ad inizio ottobre.

La vendemmia 2013 comincia a prendere una fisionomia più chiara. Almeno secondo i dati definitivi di Assoenologi, l’associazione enologi

Leggi tutto...

Il 60% degli italiani considera un diritto concedersi qualche piccolo piacere

Oltre la metà degli italiani, il 60%, considera un diritto concedersi qualche piccolo piacere quotidiano come caffè o un cioccolatino, nonostante le incertezze economiche. A dirlo uno studio Mastercard sulle abitudini di spesa in Europa nel 2013.

Oltre la metà degli italiani, il 60%, considera un diritto concedersi qualche piccolo piacere quotidiano, nonostante le incertezze economiche.

Leggi tutto...