Vino, Italia batte Francia, siamo i primi produttori di vino al mondo

L’Italia ha tolto ai cugini francesi l’ambito scettro di produttore di vino mondiale. È Made in Italy una bottiglia su quattro prodotte in Europa. Per i francesi è stato un duro colpo ma quest’anno i cugini d’Oltralpe saranno costretti a cedere il calice all’Italia. Nella lotta enogastronomica che da sempre vede i due Stati rivali, il 2015 ha visto un punto a favore del Belpaese, che quest’anno torna a essere il primo produttore mondiale di vino. A segnalare il sorpasso italiano è stata proprio Parigi, sulla base delle autocertificazioni dei 28 Stati membri dell’Ue. Un report che mostra come dalle cantine italiane siano usciti 48,8 milioni di ettolitri di vino. Tanto è bastato per superare i 46,4 francesi e i 36,6 della produzione spagnola.

 

Tra le cause dell’abbondante vendemmia nell’area mediterranea le condizione meteorologiche miti, che dovrebbero portare anche a un aumento del 13 per cento della produzione italiana a fine 2015. Al contrario la mancanza di piogge ha fatto diminuire la produzione transalpina di un punto percentuale, mentre quella spagnola è in calo del 5 per cento. Altra causa dell’aumento della produzione vinicola italiana nel 2015, il fatto che lo scorso anno la vendemmia nella Penisola era stata particolarmente povera proprio a causa del maltempo.

Certo è che nella rosa dei produttori vinicoli europei, il podio stacca di gran lunga gli altri Paesi, con Germania (8,7 milioni), Portogallo (6,7 milioni) e Romania (4 milioni) rispettivamente al quarto, quinto e sesto posto. Dando uno sguardo alla panoramica mondiale, Stati Uniti, Australia, Argentina, Sudafrica, Cina e Cile si posizionano tra Spagna e Germania, imbottigliando tra i 10 e i 25 milioni di ettolitri di vino.
Produzioni decisamente basse se paragonate ai 163,8 milioni di ettolitri di vino che escono complessivamente dalle cantine europee. Settore dove l’Italia ha un ruolo principe, visto che oltre un quarto (28%) del vino del vecchio continente proviene proprio dal Belpaese. Risultati record anche per le esportazioni, con un incremento del 6 per cento in valore, secondo le elaborazioni Coldiretti su dati Istat relative ai primi cinque mesi del 2015. “In Italia – precisa la Coldiretti – il vino genera quasi 9,5 miliardi di fatturato solo dalla vendita e dà occupazione a 1,25 milioni di persone”.


Fonte: Wired